Indietro

Luoghi - Comune - Comune di Novoli

Comune di Novoli

Novoli è un comune situato nel Salento, nella parte settentrionale della provincia di Lecce e inserito nel parco del Negroamaro. Ricade nella Valle della Cupa, una vasta depressione carsica che si estende intorno al capoluogo salentino e caratterizzata da terreni fertili e abbondanza di acqua facilmente reperibile grazie alla falda poco profonda. L'agro novolese è quasi complessivamente coltivato a vigneti con i quali si producono eccellenti vini, primo fra tutti il Negroamaro. Non sono ancora chiare le origini. Il villaggio sarebbe sorto intorno a tre antichissime chiese (S. Salvatore, S. Giovanni e S. Maria Madre di Dio) grazie agli abitanti del casale di Porziano che si trasferirono da una zona paludosa poco distante, e diedero al paese il nome di Santa Maria Nove. Le testimonianze più antiche della presenza dell'uomo sono quelle rinvenute nelle grotte di Cardamone e in contrada Pietragrossa (menhir dell'età del bronzo). Al periodo magno-greco risalgono due tombe del VI secolo a.C. con relativo corredo. Tracce dell'epoca bizantina sono i resti dell'affresco presente nella chiesa dell'Immacolata che rappresenta la Madonna in trono con il Bambino con accanto la scritta in greco "Madre di Dio" databile al XV secolo. Dal 1546 il feudo conobbe un periodo di splendore sotto la casata dei Mattei, i quali fecero edificare il palazzo baronale e numerose chiese, fra le quali la Chiesa di Sant'Andrea Apostolo, la Chiesa di Sant'Antonio abate e la Chiesa di San Salvatore con una caratteristica forma ottagonale. Successivamente, dopo i Mattei, il feudo passò sotto il controllo degli Scanderbeg fino al 1806 con l'abolizione della feudalità. Da visitare: Chiesa madre di Sant'Andrea Apostolo (XVI sec.) Chiesa della Madonna del Pane (XVII sec.) Chiesa di Sant'Antonio Abate (XVII sec.) Chiesa dell'Immacolata Chiesa di Sant'Oronzo (XVI sec.) Chiesa e Convento dei Padri Passionisti (XIX sec.). Palazzo Baronale (XVI sec.) Teatro comunale (XIX sec.) Menhir Pietragrossa Eventi: Sant'Antonio abate e la Notte della Focara I festeggiamenti risalgono intorno all'anno mille, in epoca bizantina. Sant'Antonio abate divenne protettore della città nel 1644 su volontà del popolo che nel frattempo edificò, con le proprie offerte, una nuova chiesa in onore del santo. I festeggiamenti in onore di Sant'Antonio abate iniziano il 6 gennaio con una solenne cerimonia e terminano il 18 gennaio con la cosiddetta"Festa dei Paesani". Simbolo della festa e di Novoli è la Focara, un enorme falò di tralci di vite che può raggiungere i 25 metri di altezza, unica nel suo genere in Italia e forse una delle più grandi in Europa. La focara viene accesa con un magnifico spettacolo di fuochi d'artificio la sera del 16 gennaio dopo la processione per le vie del paese. Summer Fest-Estate Novolese Si svolge tra l'ultima settimana d'agosto e la prima di settembre e dura circa quindici giorni. Stracittadina Novolese Gara podistica nazionale che si svolge solitamente gli ultimi giorni di ottobre. Festa patronale Maria Ss. del Pane È la festa patronale dell'estate, in programma la terza domenica di luglio di ogni anno
Back

Luoghi - Comune - Comune di Novoli


Calcola Posizione Ottieni Indicazioni

Indicazioni

Luoghi - Comune - Comune di Novoli

Luoghi - Comune - Comune di Novoli

Luoghi - Comune - Comune di Novoli